Furgone camperizzato fai da te

Torna a Blog
furgone camperizzato

Furgone camperizzato fai da te

Ormai hai preso la tua decisione: vuoi lasciare tutto e cominciare a viaggiare intorno al mondo a bordo del tuo furgone camperizzato. Sai già quali paesi visiterai e hai già delle buone idee sul modo di mantenerti? Bene, sappi che non manca che un ultimo passaggio: scegliere il tipo di veicolo a bordo del quale vivrai e, soprattutto, renderlo adatto al tuo progetto.
Se sei alla ricerca di idee e consigli per un furgone camperizzato fai da te, sei nel posto giusto: di seguito ti proporremo le soluzioni migliori e una guida completa alla scelta del veicolo, de e degli allestimenti principali da tenere in considerazione, con in più qualche idea per renderlo adattato allo stile di vita Van Life.

[ratings]

 

Acquistare un furgone e camperizzarlo: consigli pratici

Per poter vivere e viaggiare secondo la filosofia Van Life, il primo passo è senz’altro quello di scegliere un furgone da camperizzare. A questo proposito, le variabili da tenere in considerazione sono moltissime: dimensioni, allestimento, motore, e così via. Ecco perché vogliamo proporti qualche consiglio pratico sulla scelta del furgone da camperizzare, in modo da aiutarti il più possibile in questo passaggio preliminare.

1. Il budget

Potrà sembrare scontato, ma determinare l’investimento iniziale è sicuramente lo scoglio più difficile: è il budget che hai a disposizione la condizione per scegliere il furgone da camperizzare.

Per aiutarti in questo passaggio, è necessario individuare quali sono le voci di spesa alle quali dovrai necessariamente sottoporti. Si tratta, fondamentalmente, delle seguenti:

– omologazione del furgone camperizzato;

– spese per la conversione da furgone a camper;

– acquisto del furgone.

Sulla base della prima voce, tra immatricolazione e omologazione possono volerci dai 1000 ai 3000 euro. Per quanto riguarda l’allestimento e la conversione, invece, può andare da zero a decine di migliaia di euro, in base all’arredamento, agli impianti inseriti e agli interventi volti all’isolamento termico. Detratte queste prime voci potrai stimare, infine, quanto spendere per l’acquisto del solo furgone.

2. Le dimensioni e le caratteristiche del furgone camperizzato

A questo proposito, la scelta del tipo di furgone da acquistare può dipendere dai suoi parametri di lunghezza, altezza e larghezza. Tieni presente che ciascuna casa automobilistica possiede proprie caratteristiche. Da questo punto di vista, gli elementi da considerare sono essenzialmente quelli relativi alle installazioni che vuoi inserire. Quindi ti interesserà un furgone più o meno largo o lungo se hai bisogno di inserire un letto, un televisore, qualche elettrodomestico e così via.

Non trascurare l’altezza, dal momento che avere un van che ti permette di starvi in piedi all’interno è sicuramente un bel vantaggio. Ovviamente, più grande sarà il furgone maggiori saranno i costi relativi al suo allestimento e arredamento. Al contempo, sarà anche più difficile guidarlo.

Tra le altre caratteristiche del furgone da camperizzare potresti optare sin da subito per un van finestrato, che ti permettono di ottenere luce all’interno della tua nuova “abitazione”. Ovviamente, l’acquisto delle finestre da camper comporterà un nuovo aumento delle spese, per cui se il tuo budget è molto risicato, opta per un furgone chiuso.

furgone camperizzato

3. Furgone camperizzato nuovo o usato?

Relativamente all’acquisto del furgone, se il tuo budget ti permette di allestire e acquistare a tuo piacimento non hai bisogno di grossi consigli: punta direttamente ad un nuovo furgone da camperizzare.

Se, viceversa, sei interessato a risparmiare qualcosa sull’acquisto del veicolo, occorre valutare un usato in grado di assicurarti qualche garanzia. Da questo punto di vista è meglio puntare su veicoli con meno chilometri, di produzione più recente e la cui carrozzeria è in condizioni migliori.

4. Quali prestazioni?

Considerando che il tuo furgone camperizzato sarà il tuo principale compagno di avventure per moltissimi chilometri, optare per un motore diesel e con potenza intorno ai 100 cavalli ti permetterà di avere tutta la potenza a disposizione, in rapporto ai costi di manutenzione e ai consumi.

Ovviamente, la potenza del furgone dipenderà dalle prestazioni che gli richiederai. Per questo, se il tuo viaggio prevede alcune tappe fuoristrada può essere utile puntare ad un veicolo a quattro ruote motrici.

Come camperizzare un furgone

Una volta scelto il furgone è il momento di passare alla fase dell’allestimento interno. Progettare l’arredamento e le installazioni da fare al furgone camperizzato non è un passaggio da trascurare, dal momento che ne va del tuo comfort durante la tua lunga avventura.

Da questo punto di vista, diventa importante avere un quadro d’insieme degli elementi che dovrai inserire all’interno del furgone. I passaggi principali concernono la disposizione del letto, dell’angolo cottura e del bagno. Ma dovrai occuparti anche di riscaldamento e isolamento termico. Ecco qualche idea per camperizzare al meglio il tuo furgone.

Letto

Le possibili disposizioni sono tantissime e tutte vincolate unicamente dal tuo budget e dalle tue preferenze. Tuttavia, esistono alcuni layout classici per quanto riguarda i van camperizzati. Ad esempio è molto comune posizionare il letto fisso in fondo al furgone, anche in posizione trasversale, così da guadagnare spazio aggiuntivo. Una valida alternativa è quella di utilizzare un divano letto, così da sfruttare una zona giorno se il tuo furgone è abbastanza grande. C’è poi la struttura a dinette, che può essere trasformata di giorno in seduta e tavolo per il pranzo.

Bagno e cucina

Nei furgoni di medie dimensioni, posizionare il bagno è la cucina è fondamentale per sfruttare al meglio lo spazio: i due elementi vanno posizionati per primi, subito dopo la scelta del letto, salvo poi aggiungere ulteriori dettagli di design.

Leggi queste guide:

Nel nostro store abbiamo selezionato alcuni mobili pronti all’uso che potrebbero fare al caso vostro:

Riscaldamento e isolamento

Avere un buon impianto di riscaldamento è importante se ti dirigi verso luoghi freddi. Potrai scegliere tra stufe elettriche, a legna o a gasolio, ciascuna delle quali ha le sue caratteristiche e vantaggi.

La soluzione migliore è sicuramente quella di optare per un riscaldatore a gasolio. Il marchio di punta per questo tipo di prodotto è sicuramente Webasto che produce riscaldatori per furgoni e auto da decenni ormai. Ci però sono anche valide alternative decisamente più economiche e con ottime recensioni dai nostri utenti:




Tuttavia, prima di puntare sul modello di stufa è importante assicurarsi di aver coibentato adeguatamente il furgone camperizzato, onde evitare dispersioni di calore, con un buon isolamento del pianale (preferibilmente in legno o in pannelli di compensato sufficientemente spessi) del pavimento e l’installazione di un rivestimento per il tetto tale da supportare anche l’illuminazione principale.

Idee per furgone camperizzato fai da te

Dopo aver illustrato gli elementi principali che occorre installare per camperizzare il furgone, possiamo passare in rassegna alcune idee per personalizzare il furgone camperizzato che stai costruendo, così da renderlo più adatto alle tue esigenze personali e alla filosofia Van Life.

Ad esempio, se hai una compagna o un compagno potrai trasformare il tuo furgone in uno spazio vivibile con zona letto, lavandini, fornello, mini frigo e sedie, così da rendere elegante e accattivante un living per due. Un tocco ulteriore è dato dalla presenza di rivestimenti per pareti e pavimenti bianche, che possono dare un senso di maggior ampiezza agli spazi.

Se vuoi girare il mondo insieme al tuo amico a quattro zampe, puoi inserire, oltre agli elementi necessari per te, anche uno spazio dedicato a Fido, come una zona cuccia o in cui conservare i suoi giochi: avrai così tutto lo spazio necessario per assicurargli il giusto spazio vitale.

Per viaggi di lunga gittata e per chi ha deciso di partire alla volta del mondo, non sottovalutare l’importanza dell’autonomia, dedicando spazio all’inserimento di uno o più pannelli solari che ti permetteranno di generare l’energia di cui hai bisogno per alimentare i riscaldatori d’acqua e gli altri elettrodomestici. Per rendere davvero green il tuo van puoi anche puntare ad interni in legno, che daranno non solo uno stile country impeccabile, ma contribuiranno all’isolamento termico.

Se, infine, hai deciso di trasformare il furgone camperizzato non solo nella tua nuova casa, ma anche nel tuo nuovo ufficio digitale, inserendo elementi come una scrivania e uno schedario ti permetterà di avere a disposizione tutto quello che ti serve per il tuo ufficio mobile.

Conclusione

Trasformare un furgone in un camper che ti permetterà di girare autonomamente per il mondo e adottare lo stile di vita Van Life è il primo passo per sperimentare un modo del tutto nuovo di viaggiare: pianificando con cura l’acquisto e la camperizzazione del furgone, avrai a disposizione tutti gli elementi necessari per non farti mai sentire la mancanza del salotto di casa. Per approfondire, ti consiglio di leggere: Vivere in furgone è davvero possibile?

 




Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* privacy policy

*

Accetto

Torna a Blog
Hai appena aggiunto questo prodotto al carrello: